The Storyteller of Nabatieh: il programma QITABI di World Learning migliora le capacità di lettura degli studenti delle scuole elementari pubbliche in Libano

Ghina è una studentessa di seconda elementare della Kfarsir Public School di Nabatieh, una città nel sud del Libano. Le piace leggere storie in arabo ai suoi amici e compagni di classe e interpretare il ruolo di “Hakawati”, in arabo per Storyteller.

Tuttavia, non è sempre stato così.

Non molto tempo fa, quando le è stato chiesto cosa le piaceva di più del suo corso di lingua araba, Ghina ha risposto: “La parte migliore è quando l’insegnante ci legge una storia!”

Ora è in grado di leggere queste storie da sola.

Recentemente, la sua insegnante di lingue Arabi c , Fatima Rteil, le ha raccontato una storia dalla biblioteca dell’aula livellata di QITABI e le ha chiesto di leggere ad alta voce ai compagni di classe. Fu allora che scoprì la sua passione per la narrazione. Quando gli altri studenti si sono riuniti sul tappeto per il tempo della storia, Ghina ha letto l’intera storia ad alta voce seguendo le linee guida modellate dal suo insegnante di lingua araba.

L’attività di lettura ad alta voce è una delle tante attività introdotte da QITABI come parte dell’intervento Early Grade Reading (EGR), basato sul Balance Literacy Approach (BLA) e incentrato sul miglioramento delle capacità di lettura degli studenti della prima elementare in Lingua araba in 260 scuole pubbliche primarie, classi 1–4.

Il progetto QITABI (Quality Instruction into Access and Basic Education Improvement) finanziato dall’USAID è progettato per espandere l’accesso all’istruzione e migliorare i risultati di apprendimento per gli studenti delle scuole pubbliche libanesi.

Il programma, guidato da World Learning e con il sostegno di diverse altre organizzazioni, si concentra sul rafforzamento dell’istruzione per gli studenti provenienti da famiglie svantaggiate e sull’assicurare che i bambini rifugiati siriani in età scolare abbiano accesso a un’istruzione di qualità.

Ora, quando Ghina termina i suoi esercizi in classe, prende una storia dalla libreria Leveled Classroom di QITABI e la legge a se stessa. Le piace anche portare a casa le riviste distribuite dalla scuola da leggere ai suoi genitori.

“Ghina è uno dei tanti studenti che hanno iniziato a mostrare interesse per la lettura e per godersi la lezione di arabo”, dice Rteil, un insegnante di lingua araba di prima e seconda elementare. Ella spiega: “Gli studenti non sono mai stati grandi fan dei corsi di lingua araba. Insegnare la lingua araba è impegnativo; il materiale è troppo secco e manca di eccitazione. Dopo aver introdotto le metodologie di insegnamento QITABI, gli studenti non vedono l’ora che inizi la lezione. Sono più entusiasti e più energici in classe. Gli studenti stanno imparando ad amare la loro lingua madre, in particolare l’attività di lettura ad alta voce: i bambini la adorano. “

Rteil aggiunge che l’intervento di lettura della prima elementare di QITABI ha “potenziato gli insegnanti di lingua araba”.

La scuola pubblica di Kfarsir è solo una delle scuole selezionate dal Ministero dell’Istruzione e dell’Istruzione Superiore (MEHE) per ricevere cinque biblioteche contenenti libri di lettura di livello arabo, oltre ad altro materiale didattico, e nove aule con attrezzature tecniche e supporto e Storie elettroniche in arabo per supportare le lezioni in classe per circa -200 studenti nelle classi 1–6.

Ahmad Sbeyti, preside della scuola pubblica di Kfarsir, concorda sul fatto che il programma ha svolto un ruolo importante nel consentire alla scuola di innalzare i propri standard educativi.

“QITABI Early Grade Intervention ha aiutato la nostra scuola pubblica a mettersi sulla strada giusta per raggiungere il nostro obiettivo educativo finale di creare un ambiente di apprendimento attivo per i nostri studenti”, afferma.

“Il programma ha introdotto concetti innovativi nelle nostre lezioni di lingua araba, rendendolo un ambiente interattivo che combina metodologie di insegnamento avanzate con materiali audiovisivi arricchenti”, spiega Sbeyti. Si tratta di un concetto rivoluzionario che migliora l’istruzione nelle scuole pubbliche e ci aiuta a riconquistare la fiducia del pubblico e la buona reputazione che avevamo una volta “, aggiunge.