Preparati per un altro anno difficile, perché questa è la vita

Il 2021 sarà un periodo di stoica accettazione.

È un nuovo anno, ma non è cambiato nulla.

Certo, è stato divertente guardare Anderson Cooper fare colpi di tequila con Andy Cohen e descrivere il 2020 come “fecale”.

Era quasi catartico.

Adesso è finita. Ciò che resta è una sinistra verità sotto i nostri sforzi per trattare il 2021 come un nuovo inizio. Mentre un’altra sfilza di annunci YouTube ci colpisce con la promessa di trasformare le nostre vite, siamo segretamente terrorizzati da ciò che quest’anno ha in serbo. Forse dobbiamo essere onesti e smetterla di fingere.

Ammettiamolo, abbiamo paura.

Va bene sentirsi tristi e spaventati.

Torniamo al mondo reale per un minuto. Le ambulanze sono in fila fuori dagli ospedali. Stanno riempiendo i parcheggi. Gli infermieri stanno descrivendo i picchi di stanchezza attraverso i quali lavorano.

Potrebbe sembrare pessimista. Personalmente, mi sento meglio quando prendo attenzione alla realtà che mi circonda invece di cercare di fingere che vada tutto bene.

Non è vero?

La realtà è che affrontiamo un altro anno difficile, che passeremo in quarantena chiedendoci cosa succederà dopo. Le nostre vecchie vite diventeranno sempre più piccole nello specchietto retrovisore. Le piccole cose che abbiamo dato per scontate non torneranno. Le nostre vite sono cambiate per sempre.

Il 2021 sarà l’anno in cui accetteremo le nostre perdite. Costruiremo nuove vite più tranquille, persino cupe rispetto a quelle precedenti.

Va ​​bene.

Dobbiamo portare avanti le nostre dure lezioni.

I numeri su un calendario non dovrebbero cancellare le dure lezioni che abbiamo imparato dall’anno scorso. Dobbiamo ricordarli.

La maggior parte di noi esita a fidarsi del nostro governo ora. Se non lo abbiamo fatto prima, abbiamo visto le vere profondità della disparità economica nei nostri paesi. Abbiamo visto il meglio e il peggio dell’umanità.

Abbiamo visto quanto sia fragile la nostra democrazia.

Per alcuni di noi, i nostri impegni collaterali si sono trasformati in fonti di reddito indispensabili. Altri stanno ancora lottando contro la disoccupazione. Le persone vivono nella paura di essere sfrattate e soffrono la fame.

In un mondo con così tanti problemi, compresi i nostri personali, dobbiamo solo sceglierne uno e fare il possibile per aiutare.

Non puoi salvare tutti.

Dobbiamo smetterla di brutalizzare i lavoratori essenziali.

Ad alcune persone piace sottolineare quanto sembro negativo nei miei post. Mi dicono di essere coinvolto. Pensano che sia stato pigro. Fanno la stessa cosa ogni volta che un’infermiera o un medico finalmente si stufano e si sfogano per quanto poco sono apprezzati. Li svergognano.

Molte delle persone che mi accusano di aver scritto “doom and cupezza” non hanno idea che ho passato tutta la mia vita adulta a lottare per l’accesso e l’uguaglianza nell’istruzione. A loro non importa che negli anni abbia lavorato con centinaia di studenti svantaggiati ea rischio, persone che riuscivano a malapena a scrivere un paragrafo quando mi hanno incontrato. Non hanno sperimentato il terrore quotidiano di chiedersi se il loro lavoro li costringerà a rinunciare alle loro vite oa sacrificare uno dei loro familiari.

Quando sei un qualsiasi tipo di lavoratore essenziale, rinunci alla notte e ai fine settimana. Rinunci ai pomeriggi. Fai dieci volte più lavoro di quanto sei pagato, perché pensi di fare la differenza.

A volte sembra di non esserlo.

Dire a un lavoratore essenziale o in prima linea di essere positivo e ottimista in questo momento non è altro che accendere il gas. È un abuso verbale. Fermare. Lascia che ti dicano cosa sta realmente accadendo nel mondo.

Ascoltali.

Dobbiamo smetterla di giudicare le persone per la loro onestà.

Abbiamo tutti vissuto questa pandemia in modo diverso. Alcuni di noi si sentono come se fossero stati trascinati sulle rocce per chilometri. Altri non sono stati realmente influenzati da ciò che è accaduto. Ciò non dà a nessuno la licenza per svergognare qualcuno per aver espresso le loro esperienze.

Sono stanco di commenti come questo: “Beh, la mia vita è andata abbastanza bene. Quindi devi solo avere bisogno di una dose di prospettiva. “

Davvero?

Molte persone là fuori non se la cavano bene. Stanno lottando. Hanno paura. Sono scoraggiati. Sono arrabbiati.

Hanno una ragione per esserlo.

Se qualcuno è stufo, dovrebbe essere autorizzato a parlarne. Silenziare qualcuno per aver contraddetto il tuo ottimismo non è salutare. Fa parte del comportamento egoistico che ci ha portato in questo pasticcio.

Abbiamo bisogno che tutti si vaccinino.

Come tanti altri aspetti di questa pandemia, tornare alla normalità richiede uno sforzo collettivo. Finora, solo la metà di noi ha fatto quello che avrebbe dovuto. Non sembra che questo cambierà.

Sia chiaro, non raggiungeremo mai l’immunità di gregge a meno che la stragrande maggioranza degli americani non venga vaccinata quest’anno .

In questo momento, non riesco nemmeno a convincere i miei suoceri.

La mia famiglia si unisce a un numero sempre più piccolo di americani che hanno intenzione di farne a meno e semplicemente “sperano per il meglio”. Quindi almeno sembra che ci stiamo muovendo nella giusta direzione quando si tratta di fiducia del pubblico nel vaccino. Tuttavia, il nostro governo ha fallito il lancio. Gli ultimi rapporti dicono che al ritmo attuale, ci vorranno dieci anni per vaccinare un numero sufficiente di persone. È probabile che il virus muti di nuovo prima che possiamo finire il lavoro.

Tutto ciò presuppone che i farmacisti più scontenti non distruggano intenzionalmente centinaia di dosi di vaccino nel luogo in cui viviamo.

Nel nostro corso attuale, nessuno di noi ha idea di quando riceveremo un vaccino o se funzionerà contro nuove varianti.

Ci viene detto di essere grati.

Onestamente, sembra un po ‘prematuro.

Dobbiamo praticare l’accettazione stoica.

La speranza è una cosa pericolosa in un anno come questo. Può accecare il tuo giudizio. Crea anche dissonanza e agonia, dal momento che confronti costantemente la realtà che desideri con quella che hai.

Preferisco semplicemente accettare la verità.

Troveremo momenti di gioia e piacere quando possiamo. Ci prenderemo cura delle nostre responsabilità e di noi stessi.

Ma quest’anno farà ancora schifo. Abbiamo ancora molti problemi da affrontare e non sono del tipo che scompare solo perché acquistiamo un nuovo calendario e prendiamo alcune risoluzioni.

Più velocemente lo accettiamo, meglio è.

Ognuno ha un ruolo diverso da svolgere nel 2021.

Alcuni di noi sono esausti e bruciati. Ci battiamo da molto tempo per una società migliore. Abbiamo bisogno di una pausa. Altri hanno bisogno di iniziare finalmente a fare la loro parte. Nessuno può dirti quale sei.

Questa è la tua chiamata.