Perché la iena ride

Nota dello scrittore: a partire da gennaio, mi è stato assegnato un quarto / quinto gruppo di arti linguistiche. Uno dei miei compiti era far scrivere agli studenti il ​​proprio mito. Poiché alla maggior parte di loro non piaceva scrivere, ho pensato che sarebbe stato incoraggiante se ne avessi scritto uno anche io. Questo è stato un processo difficile, per il gruppo, ma in realtà si è rivelato piuttosto carino. Ho stampato le storie e abbiamo realizzato dei libri con il cartoncino, completi di illustrazioni. Alla fine, erano molto orgogliosi di ciò che avevano realizzato e si divertivano a condividere le loro storie. Ecco il mio….

On un tempo l’intera terra era piena di giungle. C’erano alberi alti e piante frondose. C’erano viti che crescevano tutt’intorno e erba sul terreno. Ovunque guardassi, era scuro, verde e lussureggiante. Quasi tutti gli animali erano molto felici, tranne la iena maculata. La iena odiava vivere nella giungla. Prima di tutto, non si è mimetizzata. La giungla è tutta sfumature di verde e la iena è marrone con macchie. Odiava giocare con i serpenti e le lucertole perché sporgeva sempre, indipendentemente da quanto cercasse di nascondersi. La iena odiava anche come si bagnava. La giungla era così piovosa! Proprio quando si è asciugata, ha ricominciato. Sentendosi molto triste, cercò di parlarne con la pantera, ma lui si limitò a sorridere e sgattaiolare via per unirsi ai suoi amici. Povera iena!

Mentre era seduta lì, bagnata e infelice, la dea dell’acqua passò di lì. “Perché sei così triste, piccola iena? lei chiese. “Oh dea dell’acqua, sono sempre così bagnata nella giungla e non mi confondo, quindi non vinco mai a nascondino. C’è un posto dove vado per essere asciutto? ” La dea dell’acqua iniziò a ridere. “Stupida iena! Tutti sulla terra amano la mia pioggia. Rende la giungla un posto così bello e bello in cui vivere. Ora corri e gioca con i tuoi amici. Come puoi essere infelice, quando sei così fortunato ad avermi intorno? “

La iena si allontanò lentamente, più triste che mai. Ma mentre camminava, ha iniziato ad arrabbiarsi. Perché la dea dell’acqua dovrebbe far piovere ovunque sulla terra? Questo l’ha portata a tramare una vendetta e sapeva esattamente da dove cominciare. Ora, il dio del sole era un personaggio molto vanitoso. Pensava di essere stato lui a rendere la terra un bel posto in cui vivere. La iena ha deciso che per ottenere ciò che voleva, avrebbe dovuto ingannare il dio del sole per farla aiutare.

Quando la iena ha trovato il dio del sole, dormiva profondamente sotto un albero. Non osava svegliarlo, dato che aveva un carattere piuttosto terribile. Così, invece, ha chiamato la dea dell’acqua … .. “Dea dell’acqua, scommetto che non puoi bagnarmi!” La dea dell’acqua corse sopra e iniziò a inseguire la iena. La iena zigzagava per la giungla correndo ripetutamente oltre il luogo in cui dormiva il dio del sole. Quando ha sentito un forte urlo, ha capito che il suo piano aveva iniziato a funzionare. “Dea dell’acqua, perché mi piove addosso mentre dormo?” ruggì il dio del sole. “Sto inseguendo questa stupida iena”, rispose la dea dell’acqua. Poi ha commesso un terribile errore. “Ma posso piovere su chi voglio, ogni volta che voglio.” Il dio del sole afferrò la dea dell’acqua per il vestito e la tenne stretta. “No, non puoi. Infatti, d’ora in poi, ci saranno posti in cui non potrai mai andare a piovere sulle persone. In questo modo posso fare un pisolino e non devo preoccuparmi che tu mi disturbi. La dea dell’acqua ha cercato di resistere, ma il dio del sole era più forte di lei. Questo è il motivo per cui a volte vedrai uscire il sole mentre piove. Questo è il dio del sole che si assicura che la dea dell’acqua si ricordi di essere più forte di lei.

La iena si è trasferita rapidamente nella terra dove la dea dell’acqua non può mai andare e da allora è stata felice. Come lo so? Lo capisco perché la sua voce non è mai più triste, è sempre una risata.

La fine