[L’ideatore della “falsa targa elettrica”] LEGO “Goldfinger” Aston Martin DB5

Testo: John Chan

Foto: Pubbliche relazioni LEGO / Newspress U.K.

La leggenda vuole che LEGO abbia lanciato una fila di Bond Cars, finalmente apparse oggi: era l’auto sportiva britannica Aston Martin DB5 nell’Iron King vs. Goldfinger del 1964 (“Goldfinger”).

Questo DB5 è disponibile nella serie LEGO Creator, rapporto 1: 8, 1290 yuan, al prezzo di 130 sterline, il produttore consiglia ai giocatori di avere almeno 16 anni.

L’Aston Martin DB5 di “Goldfinger” è stata appositamente modificata dal ramo Q (o Mr. Q). L’auto è dotata di radar, due set di mitragliatrici nella parte anteriore e un deflettore metallico a prova di proiettile sollevabile dietro il vetro posteriore. Passeggeri Il sedile è dotato di funzione di espulsione del sedile (se il guidatore è spaventato da un cattivo con una pistola, il guidatore deve solo premere il pulsante nella testa del bob, la valvola del tetto si apre immediatamente e il passeggero viene immediatamente sbattuto fuori dall’auto).

Guardando il vano motore, il motore sub-sei cilindri in linea sembra degno di LIKE.


Ovviamente non ci sono meno “fan bang” e “fan delle auto” come le targhe elettriche. Ci sono almeno tre targhe di paesi. È stato riferito che questo disegno è apparso nei veicoli spia europei all’inizio degli anni ’60. Quando “Goldfinger” stava preparando il film, ha preso una fantasia per questo disegno e lo ha inserito nella sceneggiatura, che è stata ben accolta dal pubblico.


C’è anche un tubo di scarico nella parte inferiore del veicolo che può sparare fanghi di cemento, e c’è anche una baionetta telescopica al centro del cerchio, che può perforare i veicoli che stanno cercando di attaccare o “seppellirsi”. È assolutamente in grado di attaccare e ritirarsi.