Il progetto di collaborazione di un insegnante con Google Earth

Di Emily Henderson, Program Manager, Learning & amp; Istruzione

Per gran parte dei 20 anni di carriera di Micah Shippee nell’insegnamento di studi sociali agli studenti delle scuole medie, la gigantesca mappa cartacea sul muro era il punto focale della classe. “Trascorrevo metà delle lezioni davanti a quella mappa, parlando”, dice Shippee, che insegna alla Liverpool Middle School di Liverpool, New York.

Oggi la mappa cartacea è ancora appesa al muro, ma con la combinazione di studenti che imparano fisicamente e a distanza a scuola, Shippee e i suoi studenti hanno maggiori probabilità di riunirsi intorno ai loro Chromebook per esplorare il mondo da soli tramite strumenti come Google Terra. Google Earth è diventato una soluzione creativa per Shippee per mantenere gli studenti coinvolti nonostante l’apprendimento a distanza.

Esplorazione e mappatura del lungolago di quartiere

I luoghi che gli studenti di Shippee mappano e studiano utilizzando Google Earth possono essere dall’altra parte del mondo, come la storia di Google Earth sui siti della prima guerra mondiale creata grazie allo sforzo di collaborazione di oltre 120 dei suoi studenti. Alcune storie sono più vicine a casa, come la storia del lago Onondaga, proprio lungo la strada dalla scuola.

“Proprio nella nostra comunità, abbiamo un lago d’acqua dolce da cui non possiamo bere l’acqua”, dice Shippee. Ha chiesto ai suoi studenti di utilizzare Google Earth per ricercare i luoghi in cui si è verificato l’inquinamento passato, studiare i dati della fonte primaria e aggiungerli alla storia di Google Earth.

Ciò che gli studenti hanno apprezzato di più del progetto è stato il fatto che combinava tecnologia e immagini satellitari con le esperienze del mondo reale degli studenti. Shippee e i suoi studenti si sono avvicinati al lago e hanno scattato foto delle aree del lungolago che mancavano da Google Street View. “Ho insegnato agli studenti a utilizzare una fotocamera a 360 gradi, poi ho caricato le foto su Street View con il mio account Local Guides. Poi abbiamo scritto e composto storie sul lago “, spiega Shippee. Queste storie includevano i risultati dei test sulla qualità dell’acqua degli studenti e la ricerca sull’impatto dell’inquinamento industriale sul lago.

Quello che gli studenti stanno facendo con Google Earth è qualcosa di più della semplice mappatura di luoghi, afferma Shippee: stanno contribuendo con le loro prospettive a un corpo di conoscenza globale. “Gli studenti sono così entusiasti di poter condividere collegamenti con chiunque in tutto il mondo e creare contenuti per un pubblico globale. Non è solo per la nostra piccola comunità. “

“Forse qualcuno vive in una città lontana da qui – e hanno un lago e intorno ci sono fabbriche che iniziano a inquinarlo”, ha detto uno degli studenti delle medie di Shippee. “Possono apprenderlo e fermarlo prima che accada.”

Anche se questo progetto è stato realizzato prima della chiusura della Liverpool Middle School in risposta a COVID, mostra come sia possibile per gli studenti scrivere e condividere storie del mondo reale, nel loro cortile e oltre, seguendo misure di allontanamento sociale.

Collaborare a un progetto di narrazione della prima guerra mondiale

Le abilità che gli studenti di Shippee hanno appreso dal progetto del Lago Onondaga, come pensare in modo critico al materiale originale e intrecciare immagini e video nelle loro presentazioni, hanno ispirato Shippee ad assegnare un nuovo progetto: questa volta, a migliaia di chilometri di distanza dal Lago Onondaga . Per insegnare agli studenti i siti, le persone e gli eventi della prima guerra mondiale, Shippee ha scelto Google Earth, ma ha aggiunto una svolta: ha chiesto agli studenti di cinque classi di affrontare ciascuna una parte diversa del progetto senza incontrarsi faccia a faccia. Shippee desiderava promuovere la collaborazione e la comunicazione a distanza ed esporre i suoi studenti a un nuovo flusso di lavoro di produzione.

“L’aspetto dell’apprendimento asincrono è stato interessante per il modo in cui abbiamo potuto collaborare in Google Earth”, spiega Shippee. “In una classe, il lavoro degli studenti era trovare le foto; in un’altra classe, gli studenti hanno tracciato geolocalizzazione in Google Earth; e un’altra classe ha gestito tutto il contenuto e lo ha inserito in un unico file. Erano molto entusiasti di utilizzare gli strumenti di Google Earth, come l’inclinazione delle viste e su e giù e la scelta delle viste 2D e 3D. “

Gli studenti di Shippee non sono gli unici ad apprendere nuove competenze quando utilizzano Google Earth. Shippee stesso impara insieme agli studenti, raccogliendo anche idee da loro mentre sperimentano gli strumenti di creazione di Google Earth.

“I miei studenti riescono a vedermi fallire, armeggiare e riprovare”, dice Shippee. “Capiscono cosa significa continuare a provare e perseverare, ma il risultato è che imparano a essere più creativi e a costruire esperienze dall’aspetto professionale in Google Earth. E questo dà loro molta fiducia. “

Che si tratti di viaggiare attraverso l’oceano o per strada, Shippee e i suoi studenti stanno innovando nuovi percorsi su come la tecnologia può supportare la creatività, la collaborazione e l’apprendimento.