I modi in cui i manager possono essere eroine ed eroi quando i loro dipendenti tornano al lavoro.

E può potenzialmente aiutare a rallentare la diffusione di COVID-19 insieme ad esso. Boss maledetti, eccoli che arrivano!

Esistono diversi modi in cui i manager possono fare del bene sia per i propri dipendenti che per la lotta contro la dissipazione del COVID-19 su scala più ampia.

Il primo sarebbe ricordare che solo perché il nostro pazzo presidente ha spinto e autorizzato a “riaprire” tutto (cosa che sta accadendo mentre parliamo), non significa che sia la cosa giusta da fare per la salute delle persone, benessere, né per rallentare la diffusione del Coronavirus . In effetti, è quasi certamente l’opposto. Lo hanno affermato numerosi esperti di salute e ricercatori in tutto il mondo. Il fatto che aprire le cose ora sarà un grave errore e che rischia di provocare malattie e morte molto più inutili (rispetto a se aspettassimo più a lungo).

Pertanto, la prima cosa che i manager possono fare per la sicurezza propria e dei propri dipendenti è ricordarsene e mantenerli in primo piano.

Seguendo (e in connessione) con ciò, un modo fondamentale per onorare tale conoscenza è che, supponendo che i tuoi dipendenti possano generalmente svolgere il loro lavoro da casa? Incoraggialo e lascia che continuino a farlo. Negli ultimi due mesi, abbiamo visto che una marea di ruoli di lavoro può essere svolta da remoto (cosa che non avevamo necessariamente ritenuto possibile prima). Lascia che questo duri per l’immediato futuro. È un gesto che mostra la tua preoccupazione per la salute e il benessere degli altri, oltre a un senso di flessibilità e adattabilità. È anche evidente un senso di fiducia che riponi nei tuoi dipendenti.

Fondamentalmente, tutto intorno, è una buona cosa. Continuare il lavoro a distanza per tutti coloro che possono farlo.

Se i dipendenti devono utilizzare i mezzi pubblici per recarsi al lavoro, ciò rappresenta un altro pericolo per l’individuo, così come per i suoi colleghi. Certo, i trasporti pubblici saranno (presumibilmente) puliti con maggiore attenzione, ma chissà quanto questo ci protegge ulteriormente? E “più pulito” è un termine relativo. Che cosa significa esattamente? Quanto è pulito? Indipendentemente da ciò, le persone che viaggiano su autobus e treni hanno maggiori probabilità di contrarre il virus rispetto a coloro che hanno il lusso di un’auto o che hanno abbastanza fondi in eccesso da sborsare per corse regolari su Uber.

Ciò può comportare che portino il virus in ufficio inconsapevolmente e diffondano la malattia ad altri o che si ammalino a loro volta. Pertanto, consentire alle persone di lavorare a distanza mantiene entrambi, il posto di lavoro scarsamente popolato e riduce questi rischi quando le persone non sono costrette a fare il viaggio con i mezzi pubblici.

Consentire alle persone di rinunciare a intraprendere quel viaggio ogni singolo giorno può anche aiutare a liberare strade altrimenti intasate, nonché treni e autobus stipati. Quando rimuoviamo i lavoratori dalla piscina del pendolarismo, questo rende tutto più facile (leggi: più veloce) e meno fitto per tutti gli altri. Se tutti i manager lo facessero, si otterrebbe un effetto a cascata che migliorerebbe le cose per tutti in città.

Un altro metodo per farlo sono i programmi scaglionati. Consentire alle persone di spostare l’orario di lavoro e di non essere rigide su una cosa del genere ( forse lavorano parte della giornata in ufficio e sono permesso di partire presto e di concludere la giornata da remoto ). Ciò consente alle persone di viaggiare nelle ore non di punta, non le tiene sedute in un ufficio quando non hanno davvero bisogno di essere lì (oltre le ore di punta, produttive, necessarie), ed è meglio per i pendolari e la protezione della salute ovunque.

Dobbiamo abbandonare le idee obsolete, standard ( che spesso non sono del tutto logiche, ideali o necessarie in primo luogo ), idee rigide sull’orario di lavoro e su ciò che la giornata lavorativa “dovrebbe” assomigliare o essere. Due di questi sono:

L’orario di lavoro “deve essere” dalle 9:00 alle 17:00.

Le persone “devono essere” presenti in ufficio (come abbiamo scoperto tramite COVID, per molte persone questo semplicemente non è vero).

Questi non sono supportati da alcuna logica valida. Naturalmente, alcune professioni richiedono che le persone siano sul posto per svolgere il proprio lavoro. Alcuni esempi includono chirurghi, medici, netturbini, fornai e chef, avvocati e agenti di polizia. Molti lavori, tuttavia, non lo fanno. Un gran numero di uffici che riempiamo pieni di persone che siedono, curvi in ​​cubicoli, digitando su un computer tutto il giorno, non hanno effettivamente bisogno di essere lì. Potrebbero facilmente svolgere il lavoro da casa.

In effetti, le rigide ore lavorative del nostro paese si traducono in strade intasate, spostamenti più lunghi per tutti e folle più grandi alla stessa ora ogni giorno. Tutte cose molto brutte da dover navigare durante una pandemia. E, inefficiente, cose negative per la vivibilità generale della nostra città.

Consentire ai dipendenti di avere giornate lavorative più flessibili (lavoro a distanza e orari scaglionati) contribuisce anche alla buona volontà tra manager e dipendenti. Un dipendente ha detto a HBR che il fatto che il suo manager offrisse un programma di lavoro flessibile lo ha colpito come “un enorme riconoscimento”.

Inoltre, orari flessibili possono anche rendere le persone più produttive, poiché lavorare secondo le loro condizioni consente alle idee di prosperare, invece di limitarsi a guardare un orologio fino al momento di tornare a casa.

Inoltre, consentire ai dipendenti maggiore libertà coltiva un senso di fiducia. Questa fiducia tende a indurli a restituire un lavoro intelligente, coerente e migliore.

Un’ultima cosa cruciale che faranno i grandi manager? Supponiamo che, poiché stiamo “aprendo le cose” in MODO prima del dovuto (ogni ricercatore ed esperto di salute con metà cervello lo ha detto molte volte), questo farà sì che molte più persone si ammalino gravemente. Ciò significa che c’è un’alta probabilità che alcuni dei tuoi dipendenti si ammalino di COVID nelle prossime settimane e mesi.

In tal caso, dovresti fare un passo avanti e offrire loro le protezioni che il nostro governo non riesce a dare ai suoi cittadini, che è la protezione del lavoro e uno stipendio per tutto il tempo in cui sono malati. Questo potrebbe essere uno dei più grandi regali che potresti offrire a qualcuno se arriva il momento in cui ne ha bisogno.

I manager veramente eccellenti saranno comprensivi, empatici e guideranno il gruppo per quanto riguarda processi di pensiero e comportamenti come questi.

Ci sono momenti in cui è importante mettere da parte il vecchio copione, smettere di aderire alle idee fisse e rigorose di “come facciamo le cose”. Indovina cosa?

Ci sono tanti altri modi in cui è possibile fare le cose. Quelli a cui non abbiamo ancora pensato. Quelli che non abbiamo mai considerato o provato, e forse dovremmo farlo.

La maggior parte delle volte, “come facciamo le cose” può essere notevolmente migliorato.

Infine, è una dimostrazione di buona fede, fiducia e rispetto nei confronti dei dipendenti, che consente loro un certo grado di autonomia e controllo sulla loro giornata lavorativa. È una dimostrazione del tuo valore in loro. E questo tipo di cose fa ben sperare per un rapporto di lavoro a lungo termine. Si traduce in dipendenti molto più propensi a continuare a voler lavorare per te. Molti dipendenti si sentiranno molto più felici, meno angosciati e più soddisfatti nell’indennità di lavorare a distanza quando lo desiderano (o flessibilità e rispetto per la loro giornata lavorativa in altri aspetti). Dà anche la sensazione di trattare i tuoi dipendenti come adulti autonomi, piuttosto che, in un certo senso, bambini che hanno bisogno di essere supervisionati dai loro superiori.

Ora è il momento, se mai ce n’è stato uno, di diventare molto più flessibili come manager e pensare fuori dagli schemi. Per andare avanti, non sotto la direzione del nostro governo disfunzionale e sociopatico, ma con in mente il benessere e la salute dei tuoi dipendenti, oltre a voler fare tutto il possibile per aiutare i tuoi dipendenti a sentirsi al sicuro e rispettati. Questo è il segno di un manager emotivamente maturo, intelligente e fantastico.

Per ulteriori informazioni su ciò che rende un manager meraviglioso, aggiustamenti COVID a parte, leggi questo articolo dell’Harvard Business Review sull’argomento.