Come funziona la viralità: uno sguardo al recente trionfo di Sarahah

Se non dormi sotto una roccia, il tuo mondo sociale virtuale dovrebbe essere circondato da “Sarahah” in questo preciso momento. Sarah è diventata virale. Anche se non lo stai usando, i tuoi amici sui social media pubblicano alcuni messaggi interessanti e inondano il tuo feed di Facebook o Twitter. Prima di addentrarci nei dettagli, diamo un’occhiata ad alcune informazioni di base su Sarahah.

Che cos’è Sarahah?

Sarahah è un’app di messaggistica anonima creata con l’intenzione di ottenere feedback costruttivi da persone che conosci.

Secondo il creatore dell’app Zain al-Abidin Tawfiq – Con i tuoi amici Sarahah ti aiuta, scoprendo i tuoi punti di forza e le aree di miglioramento; Lascia che i tuoi amici siano onesti con te.

USP : Ora per aiutare ad essere onesti, Sarahah dà alla persona che invia il messaggio, un muschio, cioè l’anonimato. In modo che senza la paura di perdere l’amicizia, qualcuno può esprimere la propria opinione e può aiutare l’altra persona a rettificare qualcosa o semplicemente può rivelare i propri sentimenti o può semplicemente condividere alcuni buoni pensieri.

Come funziona Sarahah?

L’idea è che ti iscrivi, invii il link al tuo profilo a chi vuoi per un feedback, anche se ciò significa pubblicarlo online, e poi chiunque abbia quel link può fornirti un feedback in modo anonimo.

Statistiche sull’utilizzo di Sarahah

Statistiche app

Dal lancio all’inizio di febbraio 2017 ad agosto 2017, l’app è stata scaricata solo in Google Play più di 5 milioni di volte. Poi c’è iOS (Apple non fornisce statistiche sui download) per il quale possiamo aspettarci anche qualche milione di utenti. Significa che più di 5-7 milioni di persone hanno chiesto feedback su se stessi già dalle app.

Similarweb mostra che nel mese di luglio precedente ha ricevuto quasi 35 milioni di visite.

Poiché mentre forniamo un feedback, esso va al sito Web e se rimuoviamo la visita totale del dominio principale, ovvero il 23,5%, otteniamo circa 26 milioni di visite nei sottodomini, con un conteggio enorme di 26 milioni di feedback fornito.

Perché le persone usano Sarahah?

Il desiderio di conoscere noi stessi

Vogliamo sapere cosa pensa la gente di noi. È lo stesso motivo per cui diamo i libri slam ai nostri amici alla fine delle scuole e dei giorni del college. Ad alcuni di noi non frega niente di quello che gli altri hanno da dire su di noi. Ma quel numero è davvero molto basso. Anche a noi forse non interessa la grande massa là fuori, ma un numero considerevole di persone vuole davvero sentire i nostri cari e vicini amici.

Fattore FOMO

A parte il fatto che ci piace l’idea che la paura di perdersi qualcosa sia un buon fattore che contribuisce alla crescita di Sarahah. Quando vediamo un numero enorme di persone che optano per qualcosa e condividono anche alcuni risultati che sono a termine, divertenti, nostalgici, buoni o stimolanti. Lo vogliamo provare. Alcuni di noi vogliono provarlo male.

Vogliamo seguire il flusso, vogliamo avere il gusto della tendenza.

Alla fine, non possiamo resistere al fascino di imparare come le persone si sentono veramente per noi.

Eliminazione automatica della negatività

Quando si condividono i messaggi ricevuti sui social media, nessuno condivide quelli difficili, quelli cattivi, quelli feriti, quelli segreti. Nessuno di noi ha la minima idea che questo possa essere il caso. Anche se diventiamo pronti a ricevere le critiche costruttive negative, le cose non sono sempre abbastanza costruttive con conseguente cyberbullismo come Yak Yak, che è stato chiuso per sempre.

I messaggi buoni, interessanti e divertenti condivisi da altri nelle piattaforme social hanno eliminato automaticamente gli svantaggi dell’app e hanno aumentato il numero di partecipanti.

Quoziente virale elevato

Come risultato dei fattori sopra menzionati, il coefficiente virale di Sarahah è molto alto.

Un coefficiente virale è un numero che ti dice quanti utenti ciascuno sono i tuoi utenti attuali che ti portano in media.

Per Sarahah, possiamo presumere da quello che vediamo che il numero di persone che stanno fornendo feedback a una persona sta anche optando per la partecipazione e condividendo il collegamento tra le loro cerchie per ottenere feedback sul prossimo.

Esposizione alle persone

Sarahah è incompleta senza i nostri amici. Soprattutto le persone che hanno incrociato il nostro cammino in questa vita. Ogni volta che chiediamo il feedback, stiamo portando altre persone sulla piattaforma che, fornendo feedback, interagiscono con la piattaforma per la prima volta. Quindi capiscono quanto questa cosa possa essere interessante e a loro volta la scelgono e il ciclo va avanti.

Se vedi l’immagine qui sotto vedrai quante persone sono andate al sito web di Sarahah dai social e la maggior parte di loro per fornire feedback seguendo i link condivisi dai nostri amici. Come tutti sappiamo, i nostri amici sono principalmente interessati a Facebook, ha contribuito quasi all’82% del traffico dal segmento dei social media.

Lo sforzo per creare il ciclo virale

In qualità di sviluppatore di app, se vedi Sarahah, non devi offrire alcun vantaggio al tuo utente per condividerlo con gli amici. Non devi nemmeno dire loro quanto è bello se i loro amici sono qui con loro. Nemmeno tu devi chiedere loro di condividere sui social media, piuttosto è la parte del flusso. Se vuoi avere un feedback, devi condividerlo.

Si tratta di creare qualcosa su cui tutti vogliono mettere le mani. Si tratta di creare qualcosa che evochi emozioni. Sarahah l’ha inchiodata brillantemente.

<” Informazioni sull’autore

Ranit Sanyal è il co-fondatore di RedElegant , uno studio di sviluppo basato sul design.

Il post è apparso per la prima volta su RE Blog

Se il post ti è piaciuto, premi 💚 così che anche gli altri possano apprezzarlo 🙂