Cifoplastica con palloncino: 5 punti chiave sulla chirurgia della frattura vertebrale

Se ti è stata diagnosticata una frattura vertebrale che causa un dolore significativo e influisce sulla qualità della tua vita, potresti esserti imbattuto nella chirurgia della cifoplastica come una delle opzioni di trattamento. Ma esattamente cos’è la cifoplastica e cosa comporta?

Le fratture vertebrali possono verificarsi per una serie di motivi, tra cui lesioni traumatiche, osteoporosi o cancro. Lo stress ripetuto alla colonna vertebrale può anche causare fratture note come “spondilolisi” (più spesso osservate nei giovani che praticano molti sport sotto carico).

Le parole “frattura spinale” suonano sempre molto allarmanti, ma le fratture spinali possono variare in modo significativo e spesso richiedono solo un trattamento conservativo. In altri casi, possono causare dolore considerevole e avere un grande impatto sulla qualità della vita e sulla mobilità. Le fratture possono anche causare un “collasso” efficace delle vertebre, il che può causare ulteriori problemi di disallineamento, compressione dei nervi e cambiamenti della postura (cifosi).

Il team di specialisti delle cliniche di Wimbledon offre una gamma di trattamenti per le fratture spinali , inclusa la Cifoplastica con Palloncino. Ecco 5 punti chiave sull’intervento:

1: Che cos’è la Cifoplastica con Palloncino?

La Cifoplastica con Palloncino è un intervento chirurgico minimamente invasivo utilizzato per il trattamento delle fratture vertebrali, che prevede l’iniezione di una speciale miscela di cemento nella vertebra interessata per “rinforzare” l’osso, ripristinandone la forma e la stabilità.

Durante la procedura, verrà praticata una piccola incisione vicino all’area. Usando i raggi X come guida e strumenti molto fini per perforare l’osso, il chirurgo inserirà un piccolo palloncino nella vertebra e lo gonfierà con cura fino alla dimensione richiesta. Il palloncino viene quindi rimosso e la miscela di cemento viene iniettata delicatamente nello spazio.

2: La chirurgia di cifoplastica è adatta a tutte le fratture spinali?

No. Tuttavia è un ottimo trattamento per alcuni tipi di frattura. Ad esempio, quelli con perdita di altezza e instabilità e / o fratture che causano dolore.

I pazienti dovranno prima sottoporsi a test, inclusi raggi X e scansioni MRI, per determinare la causa dei loro sintomi e un chirurgo valuterà e discuterà se sono un candidato idoneo. In alcuni casi, altri tipi di intervento chirurgico possono essere più adatti. Nelle cliniche di Wimbledon, personalizzare i piani di trattamento che si adattano alle tue esigenze individuali è sempre la nostra priorità e faremo del nostro meglio per assicurarti che tu sia pienamente informato sulle tue opzioni.

3: L’intervento di Cifoplastica con Palloncino viene eseguito in anestesia generale?

La maggior parte delle volte verrà utilizzata l’anestesia generale, sebbene a volte la Cifoplastica con palloncino venga eseguita solo con anestesia locale e sedazione. Il tuo chirurgo discuterà questi dettagli con te prima di prendere qualsiasi decisione.

4: Quali sono i rischi della chirurgia di cifoplastica ?

Tutte le procedure chirurgiche comportano rischi, tra cui infezioni, sanguinamento e coaguli di sangue. Questi rischi sono generalmente molto bassi ma è importante esserne consapevoli. Con la chirurgia spinale , c’è il rischio aggiuntivo di danni ai nervi. Le complicanze associate alla cifoplastica possono includere la fuoriuscita di cemento nello spazio circostante, che potrebbe richiedere un secondo intervento chirurgico per rimuoverlo. Tuttavia, è stato riscontrato che l’utilizzo del palloncino e delle moderne tecniche mininvasive per eseguire interventi di cifoplastica aiuta a ridurre ulteriormente i rischi e ad accelerare i tempi di recupero.

5: Quanto tempo ci vuole per riprendersi da un intervento di cifoplastica ?

Dopo che gli effetti iniziali dell’anestetico sono svaniti, i pazienti sono incoraggiati ad alzarsi e camminare. Alcuni potranno tornare a casa più tardi lo stesso giorno o la mattina seguente. Ci sarà un po ‘di dolore a causa dell’intervento (i farmaci antidolorifici aiuteranno) ma la maggior parte delle persone nota un miglioramento generale della propria mobilità e molto rapidamente.

Ti verranno dati consigli su come prenderti cura della tua ferita chirurgica e il tuo chirurgo e il tuo fisioterapista ti consiglieranno sui passi da compiere per aiutare il processo di recupero. In generale, dovrai evitare attività faticose e qualsiasi sollevamento e torsione significativi per almeno due settimane, ma è importante mantenere la mobilità ed evitare di stare seduti troppo a lungo, quindi ti verrà consigliato di fare brevi passeggiate, aumentando gradualmente. Il tuo chirurgo valuterà i tuoi progressi e ti consiglierà sui passaggi successivi durante il follow-up subito dopo.

A seconda di cosa ha causato la frattura e dell’impatto che ha avuto su di te prima dell’intervento, seguire alcuni specialisti in riabilitazione sportiva , fisioterapia o reumatologia può essere spesso molto utile. Questo non solo può aiutare a sostenere il tuo recupero e tornare alla piena forza e forma fisica, ma aiuta anche a mantenere la schiena sana a lungo termine, riducendo la possibilità di ulteriori lesioni e problemi.

Se desideri maggiori informazioni sulla chirurgia spinale e sul trattamento delle fratture spinali o per prenotare un consulto, contattaci qui . Il nostro team di esperti è felice di aiutarti.

Originariamente pubblicato su https://www.wimbledonclinics.co.uk.