6 trucchi per migliorare la tua pronuncia inglese

Ammettiamolo: la corretta pronuncia inglese è il dono che continua a fare. Quello che voglio dire è: anche se riesci a comunicare abbastanza bene e hai superato ogni esame di inglese nella tua vita, se la tua pronuncia manca di precisione (o di qualità – per la mancanza di un termine migliore), la tua fluidità negli occhi e nelle orecchie di altri anglofoni non raggiungeranno il livello che ti aspetti.

Non ti biasimo però. Ci sono alcune parole inglesi piuttosto complicate là fuori. La tua lingua si storta ogni tanto (la mia lo fa ancora oggi). Inoltre, cercare di “imitare” il modo in cui parlano i madrelingua è una delle più grandi sfide in inglese per i non madrelingua.

È semplicemente una di quelle lingue del mondo che non viene pronunciata come si scrive, il che è ciò che rende l’inglese così difficile quando si tratta di pronuncia. Oggi hai la possibilità di porre fine a questo! Ecco alcuni trucchi e tecniche collaudati che possono aiutarti a migliorare in modo significativo la tua pronuncia inglese e portare la tua fluidità a un livello superiore.

Concentrarsi sulla pronuncia inglese

Smetti di pensare così tanto (ma non del tutto) a “cosa” stai dicendo e concentrati sul “come” lo stai dicendo. Considera questo come un esercizio per cambiare la tua attenzione. Stai “deglutendo” o “aggiungendo” dei suoni, ad es. dicendo “com-for-table” invece di “comf-ta-ble” o mescolando parole che non dovresti, ad es. dicendo “aintchu” invece di “non sei tu”?

Stai riproducendo correttamente ogni singolo suono? Un buon modo per valutare la tua attuale qualità della pronuncia è stare di fronte a uno specchio e concentrarti solo su come si muove la bocca. Ancora meglio, puoi registrare un video di te stesso in modo da poter “vedere” chiaramente dove si trovano i tuoi errori di pronuncia e sapere esattamente cosa migliorare.

Bonus: questa tecnica ti dà anche la possibilità di capire come ti imbatti effettivamente negli altri mentre comunichi con loro, mentre puoi vedere alcune altre parti del tuo “discorso”, come i gesti , postura del corpo, ecc.

Imita gli altri

Quando registri te stesso, devi in ​​qualche modo misurare la qualità della tua pronuncia rispetto a qualcosa per sapere effettivamente fino a che punto devi ancora andare per raggiungere quel vero suono nativo. Il mio consiglio è: scegli un accento che ti piace, ad es. Inglese e concentrati sulla pronuncia di ogni parola che dici nello stesso modo in cui lo farebbero i madrelingua con quell’accento.

D’altra parte, puoi semplicemente scegliere la tua celebrità preferita o qualsiasi madrelingua e provare a imitarli. Ci sono così tante risorse là fuori che possono aiutarti a farlo, dalla visione di programmi TV o video di YouTube all’ascolto di podcast e interviste. Ancora una volta, dovresti concentrarti su come parlano e pronunciano certe parole con cui potresti avere problemi.

Indipendentemente dal percorso scelto, imitare madrelingua è un buon modo per migliorare la tua pronuncia inglese, soprattutto se non vivi in ​​un ambiente madrelingua. È così che puoi spingerti a sembrare letteralmente un madrelingua inglese (senza troppi sforzi, in realtà).

Leggi ad alta voce

Quando leggiamo un libro o un articolo online, inconsciamente cerchiamo di mantenere un ritmo con cui stiamo leggendo. Se qualcosa si mette in mezzo, ad es. una parola difficile o una frase molto lunga, la nostra esperienza di lettura ne risente. Tuttavia, questo è meno o appena percettibile quando non leggiamo ad alta voce. Per migliorare la qualità della tua pronuncia inglese, leggi ad alta voce.

Questa tecnica non solo ti obbliga a mantenere un ritmo di lettura costante, ma anche a fare pause dove necessario e sottolineare alcune parole – tutte cose che un madrelingua farebbe normalmente mentre parla. Soprattutto, richiede che ti concentri su ogni suono che pronunci, il che mi porta al punto successivo …

Raddoppia alcuni suoni

Quindi, ho una piccola confessione da fare qui (ma è una buona cosa, lo prometto). Trovo che l’unico modo per raggiungere quel livello di precisione simile a quello di un nativo è non permettere a te stesso di “rilassarti” mentre parli. Ciò significa che dovresti emettere ogni singolo suono nel modo giusto, la cosa di cui abbiamo parlato prima. Naturalmente, come insegnante di inglese, sono molto severo quando si tratta di pronunciare certi suoni inglesi, in particolare il suono “th” a due vie.

Il problema con “th” è che può assomigliare sia a un suono “d” che a un suono “t”, a seconda della parola. Tuttavia, sicuramente non è la stessa cosa che dire semplicemente i suoni “d” e “t” invece della versione appropriata di “th”, poiché cambia completamente il significato di ciò che stai dicendo. Permettimi di farti alcuni esempi:

“Pensa” si pronuncia con “th”, non “t” come in “tink”.

“Pensiero” si pronuncia con una “th”, non con una “t” come in “insegnato”.

“Sebbene” si pronuncia con una “th”, non con una “d” come in “pasta”.

“Breathe” si pronuncia con una “th”, non con una “d” come in “breed”.

Come puoi vedere, questi suoni singolari fanno la differenza nel mondo. La maggior parte dei miei studenti trova questo piccolo trucco estremamente fastidioso all’inizio, ma alla fine si ripaga! Ho persino avuto studenti che mi hanno visitato un paio d’anni dopo la laurea solo per ringraziarmi di averli “torturati” con questi piccoli suoni, poiché hanno scoperto che fa un’enorme differenza anche nel loro modo di parlare e scrivere ogni giorno.

Parla con te stesso

Hmmm … quindi, tutti i trucchi e le tecniche in questo articolo finora sono fantastici, ma stai ancora pensando a dove trovare alcune risorse di qualità per esercitarti. La risposta è: da nessuna parte! Tenendo conto di tutto quanto sopra, uno dei modi migliori per migliorare la tua pronuncia inglese è semplicemente parlare a te stesso, per quanto strano possa sembrare.

Quindi, trova un argomento di interesse di cui parlare veramente a lungo, ad es. il tuo film preferito, una questione globale, ecc. Inoltre, cerca di capire quale accento o altoparlante vuoi imitare. Quindi, mettiti di fronte a uno specchio, registra te stesso, mira a concentrarti su ogni singolo suono che pronunci e guarda come hai fatto. Dopodiché, ripeti e migliora. Dopo tutto, “repetitio est mater studiorum”!

Nota: questa tecnica non è utile solo per migliorare la tua pronuncia, ma anche le tue capacità di comunicazione generale in inglese.

Fai pratica con gli scioglilingua.

Ultimo ma non meno importante, abbiamo la mia tecnica preferita: gli scioglilingua! Il problema con gli scioglilingua è che potrebbero sembrare estremamente impegnativi, ma più li fai, più facili diventano. Inoltre, trasferisci inevitabilmente quella “precisione” al tuo discorso quotidiano se lo pratichi regolarmente.

Non mi credi? Proviamolo insieme!

Esempio 1:

Peter Piper ha preso un boccone di peperoni sottaceto.

Un boccone di peperoni sottaceto raccolti da Peter Piper.

Se Peter Piper prendesse un boccone di peperoni sottaceto?

Dov’è il becco di peperoni in salamoia che Peter Piper ha raccolto?

Esempio 2:

Trentamila serpenti assetati bevvero assetati tremila laghi.

Ora vai là fuori e parla, leggi e riproduci quei piccoli suoni il più possibile! Per migliorare davvero la tua pronuncia inglese, ricordati di registrarti frequentemente, sii realistico riguardo a dove hai ancora margini di miglioramento e prova a praticare il più possibile i trucchi di oggi.

Alla prossima … buon apprendimento a tutti!

Fai pratica con l’inglese su LingQ

LingQ ha più di migliaia di ore di contenuti per farti migliorare sia l’ascolto che la lettura. Che tu sia principiante o avanzato, ci siamo assicurati di avere abbastanza contenuti tra cui scegliere. Inoltre, se non riesci a trovare alcun contenuto che ti interessa, non preoccuparti. Importa i tuoi articoli in inglese preferiti dal web e LingQ inizierà automaticamente a creare lezioni per te. Provalo!

***

Unisciti a LingQ gratuitamente oggi!

Originariamente pubblicato su www.lingq.com