10 nozioni di base sulla pubblicità da applicare nella progettazione di app e web

La pratica dimostra che è giusto dire che oggigiorno la pubblicità non è solo l’attività: è anche un po ‘ h ow arte, in qualche modo analisi e in qualche modo scienza. E per la sfera del web e della progettazione di app, in particolare nel campo dell’esperienza utente e del design dell’interfaccia utente, la pratica pubblicitaria ha tonnellate di suggerimenti, leggi e trucchi che i designer potrebbero prendere, considerare e applicare in modo che il loro prodotto diventi efficiente, desiderabile e utile. Poiché entrambe le sfere creano un prodotto incentrato sul cliente, molte categorie utilizzate nel processo si trovano nell’intersezione tra psicologia, sociologia e linguistica. Senza dubbio, ci sono molte cose che hanno iniziato il loro sviluppo nella pubblicità molto prima dell’era di Internet in vista; tuttavia, sono ancora attuali e altamente efficienti ora nella progettazione di UI / UX per siti Web o applicazioni mobili. Uno dei motivi per considerare principi e segreti dell’industria pubblicitaria per il campo del web e del design di app è che la maggior parte di essi è ampiamente testata su diverse generazioni di clienti. Ciò significa che i risultati di tali test pratici mostrano importanti caratteristiche del comportamento umano e della psicologia, che sono vitali da conoscere e analizzare durante la creazione dell’esperienza utente e dell’interfaccia utente.

Ogni campo dell’attività umana testimonia le persone che diventano Grandi Maestri del mestiere. Grazie al loro talento, duro lavoro e devozione creano, scoprono, inventano qualcosa che dà inizio a una nuova epoca del settore e ispira molti altri professionisti. A parlare di pubblicità, tra quelle persone straordinarie, i cui nomi sono ricordati in cima alla lista, è David Ogilvy, uno degli inserzionisti più famosi in tutto il mondo e l’autore dei libri ora chiamati la Bibbia per gli inserzionisti. Essendo uno specialista esperto e capo dell’impero pubblicitario, era profondamente riconosciuto nelle tendenze di massa e nelle ristrette peculiarità della psicologia umana e nei metodi di influenza sul comportamento umano.

Qui abbiamo raccolto alcuni noti suggerimenti professionali che David Ogilvy ha fornito ai professionisti della sfera pubblicitaria. Proviamo a considerare se sono applicabili e, in caso affermativo, fino a che punto possono essere implementati nel campo del web e della progettazione di app.

1. Pubblicizza ciò che è unico.

Per fare in modo che una campagna pubblicitaria abbia successo, sarebbe bello pubblicizzare il prodotto che è completamente unico. Tuttavia, con lo sviluppo sempre maggiore ci sono cose relativamente meno uniche, quindi c’è un altro aspetto di questo trucco: trovare qualcosa di unico nel prodotto e farlo sapere al cliente; rendere il prodotto originale o sembrare originale. Puoi creare un prodotto che non ha nulla di estremamente originale nel suo cuore, ma avere una caratteristica su misura farà risaltare il tuo prodotto dalla massa. Questa potrebbe essere una nuova caratteristica operativa, interessanti elementi di design, elementi interattivi, logica accuratamente ponderata dell’esperienza dell’utente. Se si progetta un’app per il fitness, un’applicazione di lettura o un messenger, è necessario essere consapevoli che il prodotto non è originale in sé ed è fondamentale creare (trovare, scoprire, inventare e così via) la funzionalità che renderà il prodotto che si distingue dalla concorrenza. Altrimenti, non riuscirai a conquistare e trattenere il tuo pubblico.

Pertanto, due cose devono essere incluse nella linea di fondo qui: analizzare la concorrenza e trovare il lato unico del tuo prodotto prima di iniziare il tuo lavoro sul design.

2. Ogni parola nella copia deve contare.

Parlando della sfera del web e del design delle app, dipende dall’essenza del contenuto che analizzi. Tuttavia, nella maggior parte dei casi funziona davvero così. Se parliamo degli elementi di layout che contengono copy (pulsanti, link, menu e simili) oltre a titoli, elenchi puntati, copia delle landing page, call to action di qualsiasi tipo, è assolutamente giusta regola pubblicitaria da seguire nella progettazione di web e app per creare un’esperienza utente piacevole, facile e positiva, nonché alti tassi di conversione.

D’altra parte, se stiamo discutendo di una sorta di contenuto più lungo con più testi come post di blog, ad esempio, potrebbe essere necessario riconsiderare un po ‘questa regola. Qui dovresti ricordare che i cosiddetti testi “disidratati” creati solo per i motori di ricerca ma non per i lettori vivi faranno sicuramente valere ogni parola nel numero di copie, tuttavia non creeranno un’esperienza utente positiva. Questo tipo di copia sarà troppo meccanico, troppo non umano per far interessare i tuoi lettori ai contenuti che fornisci anche se le informazioni che offri sono davvero significative. Quindi, in questo caso analizza il tuo lettore di destinazione e aggiungi un po ‘di “acqua” – alcune parole, che renderanno il tuo testo non solo pieno di parole chiave, ma anche naturale e coinvolgente.

Quindi, la linea di fondo qui è questa: Per una breve copia in breve e gli elementi chiave del layout, segui la regola e non dimenticarla mai. Per un testo più lungo, lascia che ogni parola possibile conti a meno che non renda il tuo testo innaturale, noioso o privo di leggibilità.

Inoltre, per il design web e app questa regola può essere osservata più ampia, oltre i limiti della copia. Potrebbe essere trasformato come “ Ogni elemento nell’interfaccia deve contare “. E questa sarà una delle cose vitali da tenere a mente per qualsiasi designer che lavora a qualsiasi progetto. Le interfacce di maggior successo con un layout efficiente e un’esperienza utente incoraggiante raggiungono sempre il punto. Se c’è qualcosa nell’interfaccia che non soddisfa alcuna esigenza, scopo o funzione, non applicarlo nell’app o nel sito web e renderai felici i tuoi utenti.

3. Non scrivere mai una pubblicità che non vorresti che la tua famiglia leggesse.

Questa posizione è piuttosto contraddittoria quando viene trasferita su un design web / app. Essendo un designer, puoi essere coinvolto nel progetto che non puoi nemmeno immaginare in relazione alla tua famiglia. Onestamente, a volte è difficile immaginare che tua nonna stia costruendo civiltà online o utilizzi app per il fitness e non è questo il motivo per cui non dovresti essere coinvolto nella loro creazione. Tuttavia, il messaggio di base qui potrebbe essere molto più ampio: creare un prodotto, cercare di elaborarlo in modo così completo e appassionato come se lo stessi facendo per persone vicine. In questo caso creerai qualcosa che ha una parte della tua anima e l’utente lo sentirà.

La conclusione qui: Non ti piacerebbe che i tuoi cari utilizzassero prodotti scadenti e di bassa qualità, vero? Quindi non costringere anche le famiglie di altre persone a provare prodotti scadenti.

4. In media, il numero di persone che leggono il titolo è cinque volte superiore a quello del testo del corpo.

I numeri possono essere leggermente diversi, ma il nucleo è lo stesso. Le persone di solito non leggono immediatamente i blocchi di testo, prima scansionano le pagine per avere l’impressione generale. Nel caso di una pagina web o di una schermata dell’applicazione, il termine “titoli” si trasforma in una gamma di elementi di layout, inclusi non solo i titoli stessi, ma anche elementi di invito all’azione, collegamenti, moduli, elementi di branding (come logo e / o composizioni di lettere per nomi di prodotti) e elenchi puntati. Tutte le loro caratteristiche (copia stessa, forma, colore, posizione, elementi circostanti) influenzano molto l’efficienza del tuo prodotto e la risposta che otterrai dagli utenti.

Un’altra cosa che Ogilvy ha sottolineato sulla copia riguardava lo stile e il vocabolario: “Non rivolgerti ai tuoi lettori come se fossero riuniti in uno stadio. Quando le persone leggono la tua copia, sono sole. Fai finta di scrivere a ciascuno di loro una lettera per conto del tuo cliente ”. Ovviamente, è giusto per le cose create da app e web designer. Il successo di solito favorisce coloro che creano qualcosa di pratico, utile ed elegante piuttosto che patetico e immortale.

La conclusione qui: tutto il contenuto della pagina è importante e prezioso, ma non tutto il contenuto viene immediatamente percepito. Ottimizza le priorità come titoli ed elementi di invito all’azione se desideri coinvolgere il pubblico nel resto dei contenuti.

5. Se è qualcosa di importante, chiedi a un collega di migliorarlo.

In uno dei nostri articoli precedenti abbiamo già menzionato lo stereotipo sui designer quando le persone si aspettano che siano gli specialisti che danno il miglior risultato lavorando da soli. Certo, ci sono professionisti per i quali questo è l’unico modo giusto di lavorare. Se sei uno di loro, puoi saltare il resto di questo paragrafo. Tuttavia, la nostra esperienza mostra che le tecniche di collaborazione, discussione, brainstorming e lavoro di squadra aumentano la produttività e la qualità dei progetti. Quindi, nel web e nella progettazione di app questo segreto funziona allo stesso modo: se pensi non solo a te stesso e alla tua fama, ma anche al successo generale dell’azienda di cui sei parte, lavorare insieme ad altri designer appassionati può dare inaspettati e risultati sorprendenti. Loro – questo è il punto più importante! – soddisferà il tuo cliente e creerà un’esperienza interessante per gli utenti. Tutti sono felici, punto. Certo, questo segreto funziona solo nel caso in cui lavori in un vero team, non in un barattolo di worm, quindi possono esserci deviazioni da questa regola.

Conclusione: lavorando in un team di anime gemelle, non esitate a collaborare e chiedere consiglio. Rispettare le scadenze, soddisfare i clienti e creare un prodotto finale di alta qualità: non si tratta solo di te. Riguarda il tuo team, la tua azienda, la tua reputazione.

6. La parola più importante nel vocabolario della pubblicità è TEST. Non smettere mai di testare e la tua pubblicità non smetterà mai di migliorare.

Il tempo cambia, i media cambiano, le attività cambiano, ma l’importanza dei test non muore mai. Parlando di web e app design, le parole di Ogilvy sembrano essere la pura verità. La creazione del prodotto non è la fine della strada. È solo l’inizio, dopodiché è necessario testare il prodotto attraverso numerose iterazioni e solo i test renderanno possibile il miglioramento. Creare e supportare un sito web o un’applicazione senza testarlo su utenti reali è solo una teoria e non sarai mai in grado di dire se ha successo o meno prima che le persone inizino a usarlo, commettendo errori, rivelando bug, essere confuso da schemi inaspettati o sopraffatto da contenuti abbondanti e fornendoti sempre più suggerimenti su come migliorare il tuo lavoro.

Conclusione: Non è facile creare un design vicino alla perfezione. Ma assicurati che sarà inaccessibilmente lontano dall’essere perfetto se non lo provi prima e dopo il lancio.

7. Le persone che fanno pubblicità che ignorano la ricerca sono pericolose quanto i generali che ignorano le decodifiche dei segnali nemici.

Ancora una volta, è un altro pensiero di Ogilvy che è totalmente veritiero per la sfera del web e del design di app. I designer che iniziano a creare un prodotto solo in una volta quando ottengono il compito sono ragazzi piuttosto rischiosi. Ci sono molte cose da fare prima del processo di progettazione stesso. Ignorare queste cose può dare risultati interessanti ma non praticabili. È importante analizzare la concorrenza, capire il mercato di riferimento, scoprire le fonti di traffico e le potenziali aspettative degli utenti prima di partire. Altrimenti, puoi perdere molto più tempo con un sacco di varianti inefficienti.

Conclusione: non essere pigro nel ricercare i punti vitali del progetto prima di iniziare a progettare. Non ti va di fare la ricerca? Nessun problema, vai a tuffarti e tuffati in un sacco di concetti privi di base invece di seguire il solido percorso di comprensione delle esigenze e dei desideri dell’utente. Non dimenticare: non sei tu a decidere che il prodotto ha successo, non sono nemmeno gli altri designer. Sono gli utenti.

8. Se non vende, non è creativo.

Il famoso genio della pubblicità ha spiegato: “Quando scrivo un annuncio, non voglio che tu mi dica che lo trovi” creativo “. Voglio che lo trovi così interessante che acquisti il ​​prodotto”. È la cosa preziosa da ricordare anche nella progettazione di app e web. Puoi creare un concetto assolutamente affascinante, profondamente artistico e altamente estetico, può sembrare sbalorditivo ed elegante. Può essere unico, originale, creativo e cento altre caratteristiche positive. Tuttavia, se non funziona correttamente, se l’utente non capisce come usarlo, tutte le altre caratteristiche positive del prodotto muoiono immediatamente.

Conclusione: non dimenticare la verità eterna di Steve Jobs, che ha detto che il design non è come appare ma come funziona. Andare troppo oltre nella ricerca creativa può portarti troppo lontano dagli utenti del tuo prodotto. Se il prodotto non vende, ovvero perché il design non funziona correttamente, non dandoti le conversioni desiderate, rischi di diventare l’unica persona che capirà tutta la sua grandezza.

9. Più la tua pubblicità è informativa, più sarà persuasiva.

Applicando questa idea alla sfera del web e del design di app, possiamo essere certi che funziona allo stesso modo. Più il tuo prodotto è applicabile e pratico, più sarà persuasivo e quindi autopromozionale. Non importa se crei un sito, una pagina di destinazione, un’interfaccia utente / UX per l’applicazione mobile. Tutti i casi ti mostreranno lo stesso: rendi il tuo prodotto utile ed efficiente – e si renderà desiderabile senza nessun’altra persuasione.

Conclusione: non usare le parole per convincere le persone che hai talento e che il tuo prodotto è eccezionale ed efficiente. Un prodotto informativo con un alto livello di usabilità lo farà per te, quindi lascia che questo sia il tuo obiettivo.

10. Non assegno mai un prodotto a uno scrittore a meno che non sappia che lui è personalmente interessato ad esso. Ogni volta che ho scritto una brutta campagna, è stato perché il prodotto non mi interessava.

In qualche modo, questo è il pensiero da considerare per la sfera del web e del design di app così come per la pubblicità. Certo, tutti noi abbiamo avuto occasionalmente incarichi che non rientrano nella sfera dei nostri interessi. Tuttavia, sarebbe meglio se quei progetti rimanessero incidenti occasionali piuttosto che la tua routine di progettazione. Senza dubbio, i designer possono e devono essere versatili, reattivi e non c’è nulla di impossibile per le persone di talento, e così via e così via.

Ma è fondamentale ricordare che creare un buon design (così come una buona pubblicità o spot pubblicitario) nella sua migliore espressione significa mettere una parte della tua anima e passione nel lavoro. È molto difficile per il vegetariano mettere la sua anima e la sua passione nell’applicazione sulla cottura di diversi tipi di carne, così come non è facile creare un’applicazione di libreria efficiente per una persona che odia leggere. Certo, non è così semplice e anche in questo caso un designer saprà adattarsi e dare il risultato. Tuttavia, è in discussione se rivelerà tutta la profondità del loro talento. Quindi, in questo caso, i team di progettazione hanno una sorta di vantaggio, poiché più designer in un team significano più interessi, più prospettive, più idee e quindi un design più efficiente.

Conclusione: Sii sicuro di avere abbastanza talento per fare tutto ciò che ti è stato assegnato. Tuttavia, se sei interessato all’argomento, sarai molto più produttivo. E per i responsabili delle agenzie di design, delegare il lavoro sulla base non solo delle competenze tecniche ma anche degli interessi e delle passioni può fare miracoli nel lavoro creativo.

<” Scritto originariamente per tubikstudio.com

Benvenuti a vedere altri lavori di Tubik Studio su Dribbble e Behance

Benvenuto nel nostro sito Tubik Studio